«

»

giu 10

Sophie Duner & Jeremy Harman – The City of Dizzy

51g29cq80jl-_ss500Come sempre la cantante svedese Sophie Duner ci presenta qualcosa di geniale e fuori dai canoni. È sempre stata così, una cantante jazz, ma a modo suo come a modo loro lo sono stati tutti gli strumentisti che hanno lasciato un segno nella musica improvvisata. Dopo l’ultima incisione insieme ad un quartetto d´archi ora presenta una musica più distillata insieme al violoncellista americano il Jeremy Harman, anche lui protagonista insieme al Sirius Quartet dell’avanguardia contemporanea. Il feeling per gli strumenti ad arco rende la sua voce qualcosa di speciale, i due hanno trovato la giusta intesa e così la voce ed il violoncello lasciano nove brani dalla bellezza fuori dal comune. Basta ascoltarla su Weird Nightmare per capire che un’incisione di questo tipo ha tutti i numeri per essere inconfondibile all’interno delle produzioni vocali contemporanea. A momenti sembra qualcosa di incontrollato, una specie di Hendrix della voce, ma ad ascoltarla attentamente di nota come lei abbia il controllo di quello che fa portando contemporaneamente all’esterno le sue emozioni, espresse anche attraverso versi che la rendono una poetessa di tutto rispetto. Fra le sciabolate di note del violoncello e la forza fisica ed emotiva della sua voce viene fuori un connubio esaltante. È fra le grandi cantanti contemporanee, anche se il genere non la rende adatta a tutti gli ascoltatori. Ma cosa importa, la quasi mezz’ora dell’album è fra le esperiene sonore più originali dell’anno.

Label: Autoprodotto
Anno: 2018
Tracklist

01. Weird Nightmare
02. Gossip
03. My Eternal Flame
04. Reharmonized Boyfriend
05. Addicted to Love
06. Purple Bossa
07. Rattlesnake
08. The Express Train
09. Blue in Green

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!

Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>