Category Archive: Recensioni

dic 21

Manuel Magrini Trio – Dreams

Manuel-Magrini-Trio-Dreams-1

Dopo l’interessante esordio per piano solo per la stessa casa discografica, Manuel Magrini ritorna ora con una prova in trio di tutto rispetto insieme a Bernardo Guerra al contrabbasso e Francesco Ponticelli alla batteria, due musicisti piuttosto in sintonia con le sue idee. Sono tutte sue composizioni, eccetto Après Un Rêve del compositore classico francese …

Continua la lettura »

dic 20

Paolo Fresu Quintet – Re-Wanderlust

R-15821779-1598433353-1010.jpeg

Il disco in questione è una registrazione del quintetto di Paolo Fresu, tromba e flicorno, insieme al sassofonista tenore belga Erwin Vann, molto noto in patria. Si trattò di una collaborazione spontanea culminata in studio a Liegi nel 1997 davanti ad un due tracce digitale e pubblicata dalla BMG Francia. Ora, con la collaborazione del …

Continua la lettura »

dic 14

Massimo Barbiero – Foglie d’erba

thumb.php

Il batterista e percusssionista di Ivrea Massimo Barbiero ritorna dopo Mantis, Keres, Sisifo, e Simone de Beauvoir in veste di solitario protagonista, alla marimba, vibrafono, glockenspiel, timpani e percussioni varie. È un’opera ispirata all’opera del poeta americano Walt Whitman, di cui si cita una poesia all’interno del booklet. Dopo il periodo del lockdown sono emerse …

Continua la lettura »

dic 13

Ivo Perelman Pascal Marzan – Dust Of Light/Ears Drawing Sound

IMG_8761

Questa volta il sassofonista tenore brasiliano Ivo Perelman ha scelto un partner musicale dallo strumento insolito, il francese Pascal Marzan con la sua chitarra acustica a dieci corde microtonale. È stato un incontro casuale, di due musicisti che hanno lavorato sulla musica del compositore classico brasiliano Heitor Villa-Lobos, ma che poi hanno scelto la strada …

Continua la lettura »

nov 29

Ivo Perelman – The Purity of Desire

IMG_8730

Il sassofonista tenore brasiliano Ivo Perelman è ancora sulla casa discografica polacca Not Two per questo insolito disco insieme a due musicisti di origine iraniana che vivono e operano in Canada, Gordon Grdina all’oud e Hamin Honari tombak, daf e percussioni varie. È un incontro molto speciale, per il tipo di interplay che si è …

Continua la lettura »

nov 27

Ivo Perelman – Polarity

a1422851736_16

Fra il sassofonista tenore Ivo Perelman e Nate Wooley, trombettista americano, è nata un’intesa speciale che li ha portati ad incontrarsi su quattro incisioni, tutte per la Leo Records, in trio ed in quartetto. Per questa nuova incisione, piuttosto spontanea, si è scelta la formula del duo. In effetti i due hanno tanto da dirsi …

Continua la lettura »

nov 16

Emanuele Filippi – Musica Fragile

158_g

Il quintetto italiano radunato intorno al pianista e compositore Emanuele Filippi ha studiato in USA, ma la musica che ci propongono ha ancora le radici in Europa, vicina alle atmosfere di gruppi come quelli di Tomasz Stanko o Glauco Venier, qui in veste di produttore artistico, che al mainstream americano. Insieme al leader ci sono …

Continua la lettura »

nov 12

Dino Rubino – Time of Silence

tuk039-time-of-silence-cover-cd-1592551923

In bilico fra la tromba o il flicorno ed il pianoforte, questa volta Dino Rubino ha optato per l’ultimo strumento, come sempre senza dimenticare la poesia e la sensibilità che caratterizzano la sua musica. Ad accompagnarlo degli artisti in sintonia con la sua ispirazione, Emanuele Cisi al sax tenore, Paolino Dalla Porta al contrabbasso e …

Continua la lettura »

nov 11

Roland Stonek – Waltz for Jonathan

77e3798bb9782084333898c5f75d9aab_L

Nel 1999 il chitarrista austriavo Roland Stonek è entrato in contatto con il Karl Ratzek, il decano dei chitarristi austriaci, ed ha studiato con lui per tre anni. Lo ha ascoltato in trio insieme a Erwin Schmidt all’Hammon B3 e Joris Dudli alla batteria realizzando che questa formazione, arrivata nel jazz mainstream negli anni ’50 …

Continua la lettura »

nov 10

Freetime – Lamps, Clocks and Towers

61Il2nBj27L._SS500_

Il sassofonista inglese George Haslam è qui al tarogato, uno strumento della tradizione ungherese che può sembrare un incrocio fra un clarinetto ed un sax soprano. Come sempre ama girare per il mondo e suonare con musicisti che vengono da tradizioni e paesi diversi ma che sono bravi ad improvvisare. Con il Freetime Quartet era …

Continua la lettura »

Post precedenti «