Category Archive: Recensioni

mar 17

Lyn Stanley – London Calling

ssalb01492536

Con questa incisione la cantante americana Lyn Stanley è arrivata alla sesta incisione, ben diciassette canzoni dedicate alla famosa collega Julie London, quasi tutte da lei interpretate nei trentuno album incisi durante la sua carriera. Le due eccezioni sono It’s Impossible e I Heard It Through the Grapevine. La band che la accompagna cambia da …

Continua la lettura »

mar 11

The Gil Evans Orchestra – Hidden Treasures Vol. 1, Monday Night

0860000347525

Il nome dell’arrangiatore e direttore d’orchestra Gil Evans è associato a quello di Miles Davis, con cui produsse alcuni degli album più significativi della storia del jazz, Out of the Cool, Miles Ahead, Sketches of Spain. Ne seguirono altri a nome suo non meno importanti, come quello dedicato a Jimi Hendrix, oppure la serie di …

Continua la lettura »

mar 10

Stanic Boulevard

65fb5968b6656d55bf7f517e14a7aef4-jpg

La band intorno al batterista Pierluigi Villani è un riuscito esempio di lungimiranza ed intelligenza musicale con un approccio personale al jazz rock. Il loro è un discorso che appare naturale, senza troppe concessioni al “mercato”, in sintonia con le migliori idee della fusion del passato, fra cui quella dell’innovativo chitarrista britannico Allan Holdsworth, cui …

Continua la lettura »

mar 05

Simone Kopmajer – Spotlight on Jazz

index

Ecco un album speciale, fra jazz, pop, soul, swing, da parte della cantante austriaca Simone Kopmajer. Con la sua voce sensuale e la perfetta pronuncia ed intonazione ormai è una musicista affermata a livello internazionale, anche in USA ed in Asia, dove è spesso in tour. Ad accompagnarla i connazionali Paul Urbanek al pianoforte, Martin …

Continua la lettura »

mar 04

Ivo Perelman – String 3

859

Continua con questo nuova incisione la serie del sassofonista tenore brasiliano Ivo Perelman dedicata agli archi. Con lui ancora il fido Mat Maneri alla viola insieme a Nate Wooley alla tromba. Una scelta coraggiosa in quanto tromba e viola insieme in un contesto di musica improvvisata è qualcosa di nuovo. Per scoprire se la cosa …

Continua la lettura »

mar 03

Carla Campopiano – Chicago/Buenos Aires Connection

5xalb01394061

La flautista argentina Carla Campopiano fa parte di quella comunità di musicisti che hanno trasportato il tango dalla natìa Buenos Aires nel mondo intero. Si trova a Chicago dal 2015 e lì ha avuto modo di ascoltare e praticare generi come il jazz ed il blues, assorbendoli per arrivare ora a questa incisione in trio. …

Continua la lettura »

mar 02

The Doug McDonald Quartet – Organisms

715isznj13l-_ss500_

Il chitarrista Doug McDonald è arrivato alla tredicesima incisione da leader, questa volta prodotta in proprio, con una formazione di tutto rispetto. Al sax tenore c’è Bob Sheppard, un veterano che ha inciso con tanti grandi della scena jazz contempoaranea, fusion e mainstream, Carey Frank è all’Hammond B3 e Ben Scholz alla batteria. È un …

Continua la lettura »

feb 17

Tommaso Starace Harmony Less Quartet – Narrow Escape

20190112_68ef78

La nuova incisione del sassofonista contralto italiano con residenza a Londra Tommaso Starace si presenta in quartetto senza strumento armonico. La decisione di lasciare da parte pianoforte o chitarra rende i solisti piú liberi di seguire la propria ispirazione in assoli spigliati e dal forte impatto. A fargli compagnia nella front line è il sassofonista …

Continua la lettura »

feb 10

Siwula Iacovone Mazzú Troja – Palermo Sketches

palermosketches

Il quartetto in questione è nato un pò per caso, perché il feeling tra i musicisti italiani e quelli americani sorprendentemente ha funzionato. Tra esibizioni in USA ed in Sicilia, alla fine si è arrivato ad incidere in modo spontaneo allo Zeit Studio di Palermo. Luciano Troja è al pianoforte, Giancarlo Mazzú alla batteria ed …

Continua la lettura »

feb 09

“ON” Duet – Facing Infinity

71vfycaucl-_ss500_

Il sassofonista greco Nikolas Skordas è al secondo album per la Slam Productions, molto speciale per quanto riguarda la strumentazione. Insieme a Alexandros Aivaliotis allo shakuhachi, il flauto verticale giapponese, hanno formato il duo ON, parola che in giapponese e greco significa rispettivamente “suono” e “essere sensibile”. È una musica ovviamente molto speciale per l’incontro …

Continua la lettura »

Post precedenti «