Category Archive: Recensioni

mag 19

Thomas Kramer Hammond Trio – Wie das Leben so spielt

cc947675ce0ac0c98617f27425843c35_L

Thomas Kramer è un chitarrista austriaco che durante la pausa causata dalla pandemia è ritornato su quella che è la sua grande passione, il jazz ed il trio con l’organo Hammond. Si è dedicato con costanza a provare con la chitarra e scrivere sue composizioni ed ha trovato due connazionali con la stessa passione, Erwin …

Continua la lettura »

mag 18

Barakah – Koyo

1648736984_folder

La band austriaca che si è dta il nome Barakah si presenta con un disco di alto livello tecnico e con tante idee messe insieme con ordine e precisione, un lavoro di assoluta qualità che merita l’attenzione del pubblico. I musicisti sono Jakob Mayr al trombone, Anton Prettler sax e flauto, Paulo Correa tastiere, Martin …

Continua la lettura »

mag 16

Yelena Eckemoff – I am a Stranger in this World

63149888n

Yelena Eckemoff, pianista russa ma residente in USA aveva giá pubblicatoo nel 2018 Better than Gold and Silver dedicato ai salmni biblici, da quella session erano rimasti tre brani adesso qui pubblicati, lei era insieme a Ralph Alessi alla tromba, Ben Monder chitarra elettrica, Christian Howes violino, Drew Gress al contrabbasso e Joey Baron alla …

Continua la lettura »

mag 15

Joey Alexander – Origin

81PwD1M526L._AC_UY218_

Joey Alexander è un pianista indonesiano nato a Bali che fin da ragazzino ha ascoltato la musica jazz del padre e che è stato incvoraggiato da musicisti come Herbie Hanckock e Winton Marsalis a continuare su questa musica. Insieme al padre ha ottenuto un visto per gli Stati Uniti ed ora arrivato al sesto album …

Continua la lettura »

mag 01

The Clarinet Trio – Transformations and Further Passages

921

La sesta incisione del Clarinet Trio arriva per il venticinquennale della fondazione. Gebhard Ullmann al clarinetto basso, Michael Thieke al clarinetto contralto ed al clarinetto e Jürgen Kupke al clarinetto hanno stavolta firmato un progetto dedicato ai musicisti connazionali degli anni ’50 e ’60, alle loro composizioni, Jutta Hipp, Joki Freund, Albert Mangelsdorff, Karl Berger, …

Continua la lettura »

mag 01

Sergio Armaroli / Steve Piccolo / Elliott Sharp – What Went Wrong

924

Ritorna per la seconda volta su Leo Records il trio del vibrafonista Sergio Armaroli insieme agli americani Steve Piccolo alla voce ed al basso elettrico e Elliott Sharp alla chitarra elettrica, sax soprano ed effetti elettronici. Il disco è stato registrato a Milano e poi rimissato e masterizzato in USA. Questa volta troviamo le improvvisazioni …

Continua la lettura »

apr 29

Rudi Berger Quintet – Longings

cover1

Il violinista austriaco Rudi Berger è stato fra i fondatori della storica formazione Vienna Art Orchestra, nel 1985 e 1986 è stato nominato violinista dell’anno dalla rivista Jazz Live, da lì è seguito il trasferimento prima in USA e poi in Brasile, dove ha insegnato e incontrato il chitarrista Toninho Horta, con cui è nata …

Continua la lettura »

apr 28

Simon Nabatov – No Kharms Done

923

Per questa nuova incisione il pianista e compositore di origine russa Simon Nabatov ritorna a confrontarsi con gli scrittori della sua patria, dopo Joseph Brodsky, Mickhail Bulgakov, Gileya Group e Isaac Babel arriva questa dedica all’opera di Danil Kharms, il cui vero nome era Danil Ivanovich Yuvachov. Kharms, il nome d’arte dello scrittore, è un …

Continua la lettura »

apr 27

Ernesto Rodrigues / Guilherme Rodrigues / João Madeira – Cosmos

COSMOS_CD

Il trio di musicisti portoghesi all’opera in questa incisione celebra la musica per strumenti ad arco, si tratta di una lunga improvvisazione divisa in quattro parti in cui si rincorrono i fantasmi di quella che è la musica d’avanguardia di provenienza americana, lo String Trio of New York o il violinista Leroy Jenkins ed il …

Continua la lettura »

apr 26

Cusa / Groder / Grosso / Miano – Human Piece

925

È un gran bel disco questo che il trio di musicisti italiani di Catania hanno realizzato insieme al trombettista americano Brian Groder. Sotto la guida del pianista e compositore Tonino Miano, il contrabbassista Riccardo Grosso e Francesco Cusa alla batteria danno un notevole contributo alla riuscita del disco. Dietro la registrazione c’è la storia della …

Continua la lettura »

Post precedenti «