Category Archive: Recensioni

set 02

Heinz Geisser – Guerino Mazzola / Live at Le Classique

pfmcd126-400x399

Dai tanti concerti eseguiti insieme dagli svizzeri Guerino Mazzolaal pianoforte e Heinz Geisser alla batteria la pfMentum Records americana ha scelto un live dell’Ottobre del 2004 al club Le Classique a Fujisawa in Giappone. L’ottimo livello tecnico della registrazione permette di cogliere il duo all’apice della loro arte, la loro energia che trova espressione in …

Continua la lettura »

lug 31

Gabriela Friedli Trio – Areas

828

La pianista svizzera, dell’area di Zurigo, Gabriela Friedli ha diversi progetti con cui collabora, sia di improvvisazione che di new music, una dedizione, la sua, all’avanguardia, intesa a travalicare i limiti fra composizione e improvvisazione. Con il suo nuovo trio insieme a Daniel Studer al contrabbasso, altro protagonista dell’avanguardia musicale in Svizzera, e Dieter Ulrich …

Continua la lettura »

lug 30

Marco Postacchini – Old Stuff, New Box

51bnlzgr0al-_ss500

Il sassofonista marchigiano Marco Postacchini continua con l’idea dell’ottetto, già praticata nel disco precedente, cambiando soltano un paio di musicisti nella formazione e invitando due ospiti speciali, Fabio Zeppetella alla chitarra e la cantante Ada Montallanico che porta due brani di cui uno, Ti sognerò comunque, è con un testo di Luigi Tenco. I musicisti …

Continua la lettura »

lug 29

Anatma

991753977_orig

L’incontro tra il musicista indiano Rohandas Gupta,sitar, ed il batterista Daniele Di Pentima è avvenuto a Calcutta durante un viaggio di quest’ultimo alla scoperta dei suoni e dei ritmi di quella musica così lontana da quella occidentale. Da lì è nata l’idea di realizzare un progetto insieme, in Italia, che ha coinvolto Luigi Di Chiappari …

Continua la lettura »

lug 28

Rens Newland Renew Qtet – Listen to Your Ears

20180710_182608-1024x916

Dalla natìa Olanda il chitarrista Rens Newland è approdato in Austria dove da tempo è ormai una figura di riferimento per la musica di quel paese, avendo suonato ovunque, produzioni da studio, musica pop e funky, ha fatto un pò di tutto senza dimenticare di essere un jazzista di alta qualità. Il nuovo gruppo è …

Continua la lettura »

lug 27

Bob Mintzer Big Band New York Voices – Meeting of Minds

a1-nic1gul-_sx466_

Il sassofonista tenore Bob Mintzer è noto per tutti i progetti in cui è stato coinvolto, dalla famosa fusion band Yellowjackets alle big band. Questa recente incisione lo vede impegnato in un progetto ambizioso, l’incontro della sua big band insieme alle New York Voices, una gruppo di vocalisti che ora ha festeggiato il suo trentennale. …

Continua la lettura »

lug 26

Roz Harding – Super Mood

a0435636832_10

La band Supermood intorno alla sassofonista contralto inglese Roz Harding ha inciso per la Leo Records una produzione entusiasmante, a metà fra fusion e avanguardia, senza la partecipazione di un bassista. A completare la formazione i connazionali Mike Outram alla chitarra elettrica e href=”http://jimbashford.co.uk/”>Jim Bashford alla batteria. Oltre che alla musica Roz si dedica anche …

Continua la lettura »

lug 25

Roland Batik Trio – Piña Colada

pina_colada_cover

Il pianista austriaco Roland Batik è conosciuto al grande pubblico come interprete di Bach, Haydn, Mozart, Beethoven e tuttavia non ha mai rinunciato ad esibirsi, oltre che nelle sale da concerto, nei piccoli club in cui si suona la musica jazz. Già il suo insegnante Friedrich Gulda aveva praticato le due musiche senza paura di …

Continua la lettura »

lug 24

Håkon Skogstad – Two Hands to Tango

twohandstango_cover-550x550

Ormai il tango non è soltanto una musica argentina, anche al di fuori di Buenos Aires ci sono esecutori che hanno scoperto questo genere ormai lontano dalle sue origini di musica dei bassifondi per gli immigrati arrivati dall’Europa e diventato ospite nelle sale da concerto. Il pianista norvegese Håkon Skogstad si dedica ormai dal 2005 …

Continua la lettura »

lug 23

Francesco Maccianti Trio – Path

181-macciantitrio

Il titolo del disco si riferisce ad un pellegrinaggio che il pianista e leader di questa incisione Francesco Maccianti ha fatto verso Santiago de Compostela, avendo così la possibilità di restare da solo con i suoi pensieri, una specie di meditazione in movimento, dedicati alle composizioni che poi hanno trovato posto sul disco. A fargli …

Continua la lettura »

Post precedenti «

» Post successivi